Corso di Respirazione Consapevole

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI

RESPIRAZIONE CONSAPEVOLE

Respirare è l’atto più spontaneo che esista, nell’arco della nostra vita lo ripetiamo circa mezzo miliardo di volte, ma durante la maggior parte del tempo non ne siamo consapevoli. Oltre a procurare l’ossigeno, il respiro è la principale fonte di approvvigionamento di PRANA (o energia vitale) ed è profondamente legato alle emozioni, al nostro stato d’animo e al nostro inconscio.

Non hai mai osservato che il respiro cambia con il cambiare delle emozioni?
Se sei arrabbiato respiri in un certo modo, osserva come respiri quando sei in collera
poi prova a respirare in maniera diversa: non riuscirai più ad arrabbiarti”

Osho Rajneesh

OBIETTIVI

Durante il corso verranno insegnate alcune tecniche per modificare il modo di respirare in modo consapevole. I partecipanti saranno accompagnati attraverso un percorso espe-rienziale che inizia dall’ascolto e la presa di coscienza del respiro e del suo rapporto con gli stati d’animo. Si procederà poi con la teoria e la pratica delle principali tecniche del Pranayama (Yoga del respiro) e della tradizione del respiro sciamanico, per giungere gradualmente a tecniche più profonde ed incisive come il Rebirthing. Alcune tecniche riguardano la pulizia dei canali energetici, altre sono mirate al potenziamento dell’energia vitale, altre ancora la stimolazione di alcune energie latenti.

METODOLOGIA

Nell’ambiente della respirazione energetica c’è ancora una certa resistenza a indivi-dualizzare il metodo, cioè adattarlo all’individuo, conformando i tempi delle sessioni ai singoli partecipanti. Generalmente queste discipline usano protocolli standard mentre la visione che ciascuna persona è diversa, obbliga a personalizzare l’approccio, aiutando il partecipante ad affrontare i primi sblocchi nel modo più graduale possibile.

Dunque il metodo che si userà durante il percorso è focalizzato sulla naturalezza. Per questo motivo, prima di affrontare sessioni lunghe e profonde, tipiche del Rebirthing, sarà adottato un progressivo tirocinio attraverso le pratiche del Pranayama che al contrario pos-sono essere eseguite anche solo per pochi minuti.

Questa preparazione svolge diverse azioni positive: innanzi tutto purifica l’energia vitale innalzandone la vibrazione; inoltre permette di entrare in contatto con le proprie dinamiche emotive un po’ alla volta e abitua a gestire eventuali reazioni inconsce. Mitigando le difficoltà iniziali che si riscontrano in alcune tecniche di respirazione energetica, si possono godere appieno i benefici. Seguendo questo principio, si procederà con sessioni progressivamente sempre più lunghe: da 10 minuti si espanderà a 20 poi a 30 e infine a 40-45 minuti.

Nonostante la gradualità dell’approccio, i praticanti devono essere consapevoli fin dall’inizio che il percorso proposto richiede impegno. Modificare intenzionalmente il proprio modo di respirare all’inizio non è facile perché potranno essere risvegliate memorie inconsce, potrebbe cambiare il modo di percepire anche le emozioni e per gestire questi cambiamenti è necessaria costanza e determinazione.

IL CONDUTTORE

Fabrizio Martignon, 52 anni, è cintura nera di arti marziali, istruttore di 2° livello di Tai Chi e Master Reiki. Ha studiato Pranayama con Giancarlo Tarozzi, antropologo e operatore olistico romano, e ha fatto esperienze di respiro sciamanico con Intic Waira Tacan’sina, nativo americano. Nel 2008 conosce Max Damioli, uno dei primi a portare il Rebirthing in Italia, e frequenta alcuni suoi seminari dove conosce Alessio Guattini, già allievo di Damioli e conduttore di sessioni, con cui Fabrizio farà pratica per quasi 3 anni. Inoltre ha frequentato i corsi di Rebirthing della dott.ssa Irene Buzzoni del Centro Studi “Podresca”, e di Diego Beretta presso il Centro Olistico “A Mani Aperte”.

ORARI

Se ci saranno almeno 4 iscrizioni, il corso inizierà mercoledì 6 marzo dalle ore 18:00 alle 20:00 e proseguirà per 18 incontri settimanali tutti i mercoledì non festivi. Si raccomanda di venire a stomaco vuoto, indossando abiti comodi come per esempio una tuta da ginnastica.

 

 

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi